Benvenuti al corso di Marketing - Anno Accademico 2018/2019

Cari studenti,

frequentare le lezioni rappresenta uno dei momenti più importanti del processo di apprendimento delle tecniche, dei modelli e, non ultimo, dei valori che guideranno la vostra vita professionale. E non vorrei che questa vi sembrasse una “frasetta-viatico” confezionata ad hoc per esortarvi a seguire con assiduità le lezioni di Marketing. Dopo anni di esperienza didattica nella nostra Università - sia da studente che da docente - l’evidenza empirica è nettissima: gli studenti che frequentano le lezioni registrano una performance media superiore del 40% rispetto a quelli che non le frequentano, conquistando in media 5 voti in più durante la prova finale - ceteris paribus è raro che un “non frequentante” riesca a superare l’esame con un voto superiore a 25 (e Vi assicuro che ciò accade per ragioni indipendenti dalla riconoscibilità e dalla simpatia dei volti degli studenti seduti in prima fila!). 

Sulla base di tale esperienza, al fine di potenziare l’efficacia didattica del corso e di rendere la frequenza appealing e motivante, il programma 2018/2019 prevede l’impiego di metodologie didattiche molteplici e interattive. Alle sessioni convenzionali, infatti, si alternano sessioni di analisi e discussione plenaria di casi aziendali e altre attività didattiche proattive. Grazie alle attività didattiche integrative è possibile conquistare credit score (punti-credito), cumulabili al voto della prova d'esame.

Il programma del corso di Marketing prevede 10 unità didattiche (63 ore di lezione, 9 crediti). Le prime cinque unità didattiche si concentrano sui fondamenti di marketing e sulla gestione strategica delle relazioni di mercato, mentre le successive cinque unità didattiche riguardano la gestione operativa delle relazioni di mercato.

Su questo sito, nella sezione Marketing, è possibile trovare tutte le informazioni sul corso. 

Insomma attrezzatevi e partiamo!

Il corso è certo impegnativo.....ma a sentire i vostri colleghi degli anni precedenti è una "sfida" che vale la pena affrontare. E dunque buon lavoro!